Home it Italiano
Tutto quello
che devi sapere
sul Basso Lazio

Itinerari

cartina

Turismo

«Nov 2019»
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30

Valle dei Santi

La Valle dei Santi è un territorio localizzato nella provincia di Frosinone, tra i Monti Ernici e delle Mainarde Comprende dei piccoli comuni e delle associazioni che si occupano di organizzare attività culturali. Fanno parte della Valle dei Santi, quindi, i comuni di Sant’Apollinare, Sant’Ambrogio sul Garigliano, Vallemaio, San Giorgio al Liri, Ausonia, Pignataro Interamna, Sant’Andrea del Garigliano, Esperia. Oltre all’amore e all’interesse per il territorio, i vari paesi hanno la particolarità di avere dei dialetti similari, una sorta di miscuglio tra quelli meridionali e quelli del Centro, pur mantenendo ciascuno le proprie particolarità.

Il territorio è incorniciato dai paesaggi montani dei monti Aurunci e dalle montagne dell’Alto Casertano, sfociando in una bellissima vallata, dove ci si può concedere una pausa nei luoghi di ristoro presenti, immersi nei boschi di pinete e ammirando le catene montuose. E’ il luogo ideale per chi ama la vita all’aria aperta e vuole fare delle escursioni e scoprire i dintorni, pieni di luoghi di culto, monumenti, prodotti tipici e centri storico di grande pregio. La Valle dei Santi infatti possiede un patrimonio artistico e culturale non da poco: alcuni manufatti sono custoditi in musei ben specifici, sempre dentro il territorio, altri invece sono sparsi nei comuni appartenenti al territorio, in quanto si tratta di edifici, cimiteri o monumenti megalitici.

Storicamente, la Valle dei Santi è nata nello stesso territorio appartenente all’Abbazia di Montecassino. Durante la Seconda Guerra Mondiale fu protagonista di molti atti sanguinosi, primo tra tutti la Battaglia di Montecassino. Recentemente, sono nate appunto varie associazioni per ravvivare l’interesse su questo territorio meraviglioso: tra le tante iniziative, sono di importanza notevole le feste, anche patronali, nei diversi comuni del territorio. A Sant’Apollinare si celebra il Carnevale della città , con sfilata di carri allegorici e balli tipici. Interessante anche la sagra degli gnocchi, ad agosto, oltre che le rassegne dell’”Estate Apollinarese”. Qui il patrono si celebra il 23 luglio, dove si tiene la tradizionale processione e la fiera con balli e festeggiamenti.

A Vallemaio ci sono dei vari eventi folkloristici, come il raduno nazionale dei gruppi di folklore, di solito tra il 13 e il 15 agosto, la giornata dedicata al folklore e alle tradizioni vallefreddane, una rassegna di eventi che si tengono dal luglio ad agosto, oltre alla festa di San Tommaso, patrono di Vallemaio, si celebra il 3 luglio.

Le manifestazioni di San Giorgio al Liri sono molto suggestive: le fiere del bestiame, che si svolgono il 23 aprile e il 16 agosto, richiamano l’attenzione di curiosi e operatori del settore. Anche qui, l’estate è animata da manifestazioni riguardanti l’Estate Sangiorgese. Nel periodo concomitante l’Immacolata Concezione ha luogo una importante fiera, con degustazioni gastronomiche e balli. Importante anche la Processione e a festa per onorare il patrono, San Giorgio, che si tengono entrambe il 23 aprile. Recentemente, ha luogo una manifestazione chiamata “le radici del suono”, dove si permette il confronto tra varie culture ed etnie attraverso la musica. Questa manifestazione si svolge in estate, di solito tra luglio e agosto. Anche Ambrogio sul Garigliano richiama numerosi visitatori il 3 febbraio, grazie alla festa del Patrono San Biagio e il rito suggestivo dell’unzione della gola e la successiva distribuzione del pane benedetto, per preservarsi dale malattie.