Home it Italiano
Tutto quello
che devi sapere
sul Basso Lazio

Cassino: cosa vedere

Attrazione di rilievo che per prima dobbiamo necessariamente citare è l’Abbazia di Montecassino.  Nasce su quella che un tempo fu l’acropoli della cittadina, votata al culto di Apollo. Sovra l’antico tempio nel 529 d.C  San Benedetto fondò la struttura, esempio di pregio per tutto il medioevo, di quella che era la vita monacale. In Cassino lo stesso San Benedetto inaugura quella che fu la Regola Benedettina dell’ora et labora, nei secoli avvenire seguita come direttiva comportamentale dai suoi successori. L’abbazia conobbe diverse distruzioni, ed altrettante ricostruzioni. Saccheggiata dai Longobardi prima, distrutta da terremoto nel 1349, conobbe l’ultima e più violenta devastazione nella seconda guerra mondiale. Fu oggetto di  feroci bombardamenti. Non solo la struttura venne mutilata, ma molti dei civili che vi si erano rifugiati perdettero la vita. Nell’abbazia si potrà inoltre ammirare la Basilica, la Loggia del Paradiso, e i tre grandi chiostri della Biblioteca che contiene all’incirca 40.000 pergamene.

Da visitare inoltre l’Anfiteatro conosciuto anche con il nome di Colosseo.  Conserva i resti delle mura che furono d’epoca pienamente romana. Di interesse storico artistico ancora il Sepolcro di Ummida Quadratilla, risalente al I secolo d.C..

Ricorderemo ancora il Teatro Romano, d’epoca augustea, ancora oggi utilizzato per spettacoli di vario genere, e le Terme Varroniane, che hanno preso il posto della storica Villa di Marco Terenzio Varrone. Sovra le rovine di questa si è assistito alla nascita delle terme. Infine la Rocca Janula. Si trova alle pendici del monte Cairo, domina sulla bella Cassino e un tempo ebbe la funzione utilissima di difesa militare.

In breve: L'abbazzia di Montecassino e le altre cose da visitare
Booking.com