Home it Italiano
Tutto quello
che devi sapere
sul Basso Lazio

Fiuggi: cosa vedere

Di interesse artistico si potrà citare la Collegiata di San Pietro e il Palazzo Falconi. Quest’ultimo venne costruito nel 1700. Arreca dal 1800 dipinto da anonimo pittore la sagoma di Napoleone. Tale pittura doveva avere l’intento di spaventare i passanti.

Affascinante il Pozzo delle Vergini, dove pare le donne venissero gettate durante lo jus primae noctis.Interessante sarà attraversare il Vicolo Baciadonne. Si tratta di un vicolo talmente tanto stretto da impedire il passaggio di due individui contemporaneamente. Chi sfidava la sorte, visti gli spazi ristretti, era praticamente costretto a sfiorarsi, quasi si baciasse. Ma in effetti, Fiuggi Città risulta essere un intricato percorso di strade fitte e fini, molto strette, percorribili solamente a piedi.

Meriteranno di essere visitate la Piazza dell’Olmo, divenuta oramai Piazza Trento e Trieste. Ristrutturata di recente, davanti a questa si affacciano il Palazzo del Comune e il vecchio casinò. Ora questo è divenuto sede del fascinoso teatro Comunale. In inverno viene utilizzato per rappresentazioni teatrali, mentre in estate si sveste del suo naturale ruolo e diviene sede di mostre, spettacoli e concerti di fama nazionale ed internazionale. Non ultimo per bellezza il Grand Hotel Città di Fiuggi.

Se invece siete attratti dalle bellezze naturalistiche, poco fuori dalla cittadina troverete il Lago Canterno. E come non far menzione delle fonti di Anticolana e Bonifacio VIII? L’acqua è fruibile attraverso sparse fontanelle che si trovano in oltre 1000 mq di parco. Le proprietà delle acque, note fin d’epoca romana, e prima ancora aiutano l’espulsione dei calcoli renali e soprattutto ne prevengono la formazione. Meritano assolutamente d’essere visitate, cosi come la città tutta.

In breve: Bellezze artistiche e naturali di Fiuggi
Booking.com